domenica 24 giugno 2012

Disavventure del Weekend: la Palla Nera.

Io in vita mia ho giocato solo due volte a Bowling: la seconda volta oggi. Ho vaghi ricordi della prima esperienza, giusto che come ogni sano sport praticato durante il corso della mia vita ho battezzato il tutto con una bella figura da macrosegone con un punteggio di cacca.

Stasera non è andata diversamente, anche per colpa sua: la palla nera.




Per una azione combinata di scaramanzia e peso dello strumento, esaminare e testare ogni singola boccia  è fondamentale. Al tatto e all'andamento quella che risultava più flessibile era una comune palla nera, senza nemmeno numeretto e con i buchi decisamente troppo stretti.
Il primo tiro non è stato un granchè, ma si è rimediato subito dopo con un bello spare. Incredibile, mai fatto in vita mia!
Si susseguono altri risultati comunque molto buoni, che mi portano ad essere il secondo più bravo della mia fila (ok, il primo ha fatto uno strike e due spare, lo stacco era nettissimo), ma non senza incidenti. la palla era difettosa e si incastrava sempre nel nastro di trasporto, e quindi dovevo aspettare il turno dell'avversario per recuperarla. Ma poco male, mi piaceva.

Fino a che non scompare, puff. Non si trova più. Provo a vedere se è in mezzo all'altro gruppo di palle nere, ma nada de nada. Provo a giocare con una bella palla rossa lucida e fiammante, la quale mi regala l'ebbrezza di due tiri completamente a vuoto. Fanculo palla rossa.
La successiva Verde Cosmos 14 fa decisamente meglio il suo lavoro, ma il punteggio si mantiene sempre piuttosto basso, è un disastro.

Finchè non la rivedo: la palla nera. Non si sa perchè, non si sa come, non si sa quando, ma era nel nastro di tre piste accanto, abbracciata ad altre tre boccie multicolore, che due simpatici piccioncini si stavano scambiando affettuosamente tiro dopo l'altrRIDATEMI LA MIA PALLA CAZZO!

"O prego fai pure, tanto a noi non serve ^^".  Vi pigliasse il malocchio.

Comunque arrivo quando ormai manca una pista e mezzo, inclusa la finale. L'eccitazione che mi pervade dalla visione dei miei futuri spare e strike è immensa, ma viene brutalmente smembrata e lasciata a morire sull'autostrada quando mi vedo fare tiri un più brutto dell'altro. Com'era possibile?
Non è una questione di scaramanzia, di tecnica o di palla sbagliata: il punto è che mi ero talmente stancato cercando la mia palla nera e giocando con altre decisamente peggiori, che dita e braccio mi si erano indolenziti al punto tale da sputtanarmi il titolo.
E quindi niente, 71. Un titolo da medaglia di carta igienica.

La prossima volta i sei euri li spendo per finirmi da capo Time Crisis 3 ai cabinati. Fottuta palla nera...

4 commenti:

  1. "la seconda volta, oggi": ore 09:40 di domenica.
    ......????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non fà er pignolo: l'articolo l'ho scritto ieri e l'ho programmato per oggi. u u

      Elimina
  2. Io col bowling ho un rapporto di puro odio! Inizio spesso con uno strike (che m'illude) e poi via di tiri demmerda xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potere della Stanchezza, vieni a me!

      Elimina