domenica 22 dicembre 2013

Ci vediamo dall'altra parte.

Che questo blog è rimasto inattivo da mesi penso che oramai lo abbiano notato anche le tarme. Un...chiamiamolo incidente di percorso (o chiamiamolo vita) ha fatto sì che lasciassi perdere il tutto. Del resto, anche se hai qualcosa da dire ma non ti va di dirlo...che senso ha?

Quindi due cose: una brutta e una bella.

La prima: non penso ci saranno altre possibilità che scriverò più qualcosa su questo blog. Forse solo una postilla aggiuntiva a questo post.

La seconda: ...forse scriverò da qualche altra parte. Un nuovo lido. Potrebbe non durare e potrei affogare nel mezzo prima di raggiungerlo ma...insomma, sticavoli.

Vi saluto mentre preparo i bagagli. Ci vediamo, chi mi conosce, su Facebook o da qualsiasi altra parte gli faccia comodo.
Buona Apocalisse a Tutti.

venerdì 14 giugno 2013

Lorenzo Ladogana. Terra B



Lorenzo Ladogana nasce la sera del 21 Febbraio del 1992 nella clinica Salvator Mundi da Alessandra Vitali e Fabio Massimo Ladogana. E fin qui ci siamo...

venerdì 7 giugno 2013

Una valida e accurata spiegazione del perchè Michele Zarrillo mi abbia impedito di perdere la sanità mentale

Nei pochi attimi di lucidità che la mia mente concede alla critica e riflessioni, in questi giornate di giugno così sciape e monotone, sono riuscito a formulare una deduzione su uno degli aspetti della mia vita che più di tutti mi sta destando non poca preoccupazioni.
Uno degli aspetti che più di tutti viene pronosticato e maledetto all'interno dei film dedicati ai bambini o  che si rivolgono alla fascia infantile è l'incombenza immane della crescita, della maturità e della fine di quell'età che  circonda una serie di ricordi piuttosto spensierati, a cui questi film lasciano il monito di rimanere attaccati per il resto della vita.


giovedì 6 giugno 2013

La Mail

E io sono a qui rispondere ad una mail e mi ritrovo in quel momento in cui dovrei iniziare a tirare in ballo una serie di ringraziamenti, di riguardi, di riflessioni interiori e mi accorgo che non ho niente da dire. Non riesco ad andare avanti e concludere sta cristo di e-mail. E mi sale la rabbia perchè mi vien da pensare: cazzo, anche nei momenti più bui e malmessi della mia vita ho sempre almeno avuto la faccia tosta di saper rifilare qualche bel consiglio anche tarocco ma attinente al tema. Anche nell'afosa estate del 2011, o alle due del mattino dopo una sbronza QUALCOSA saltava sempre fuori.
E io sono con almeno tre righe da compilare con con auguri che non conosco e riflessioni su me stesso che non ho, ed è uno schifo.
Ed è lo stesso identico motivo per cui non riesco più a tirare su un blog, a finire un disegno o mettere insieme un pensiero o un discorso decente in cui riesca ad esprimere un pensiero senza dover ricorrere a faccine sorridenti di sta minchia o a qualsiasi forma di linguaggio internettiano che ha avvelenato il mondo ed ha avvelenato me. Ho smesso di comprendermi, e di comprendere gli altri. E' come vivere la propria vita a pezzi.
E se lascio incompleta questa mail anche stasera sarà un monito a questo mio fallimento.

venerdì 8 marzo 2013

Cosa scrivere quando non si ha voglia di scrivere sul Blog.

Facciamo un piccolo esperimento. Proviamo ad aprire un nuovo post, il cui titolo mi sembra parecchio esemplificativo di questa particolare e delicata situazione.


lunedì 25 febbraio 2013

Amorevoli Signore della Guerra: JANE LEVY

Voi l'avete letto Buona Apocalisse a Tutti? No, non il mio fantastico blog in generale, ma l'ancora piu' fantastico libro di Terry Pratchett e Neil Gaiman da cui il mio fantastico blog ha preso il fantastico titolo. Famo outing.

Una delle cose che piu' amato del libro e' la splendida caratterizzazione dei Cavalieri dell'Apocalisse, in una veste moderna che io ho trovato fantastica. Fame e' sicuramente uno dei piu' belli e psicologicamente affascinanti. Ma Guerra...eh eh...

Senza spoilerare niente a nessuno, per chi non l'avesse ancora letto, ho creato un piccolo premio da dare ad una gentile donzella che durante una determinata settimana (o piu') fara' da Cavaliere della Guerra per Buona Apocalisse a Tutti.

Il Divoracaos Award! Il premio piu' adatto per una signora, non c'e che dire... 


Il Premio di questa settimana va a Jane Levy.

domenica 24 febbraio 2013

Sbornia post-compleanno - (Parliamo di cucina, del freddo boia e della PS4)

Ok. Tipo tra ieri e oggi ci sarebbe dovuto essere un qualche post sulla Conferenza Sony e su quanto mi avesse ammorbato le palle, ma i sintomi del post-compleanno si sono fatti sentire sia nella mente che nel corpo, e di scribacchiare non avevo più alcuna volta.



giovedì 21 febbraio 2013

Quei cinque piccoli pezzi di infanzia che ancora mi meravigliano e mi spaventano.

Una top un po' così, parecchio nostalgica, vista la quota di senilità raggiunta nelle ultime ore e qualche piccolo rimpianto venuto nei giorni passati. Alle volte fa bene riflettere sui tempi che furono, si (ri)scoprono un sacco di cose nuove. Io dopo aver stilato questa lista mi sono messo a scaricare tutta la serie di Capitan Harlock. Nostalgia canaglia.



Questi sono cinque pezzi di infanzia che mi son rimasti qui, tra la carotide e la cassa toracica, che riaffiorano ogni tanto nella memoria con effetti sorprendenti. Ecco la lista:

lunedì 18 febbraio 2013

Fomento da giovincello (COMING SOON)




MADONNA MIA. Madonna. Lo sturbo.


Saro' breve e conciso: dopo più di due anni (se escludiamo le repliche di GTO) torno a guardarmi un anime, puntate scaricate in doppiaggio italiano (eh lo so, avrei prese quelle subbate ma son pigro e mi son tenuto il primo link che mi capitava).


E dire che alle prime tre puntate avrei mandato tutto in malore per la noia. Si, perché a me le stronzate nipponiche moderne tutte tette e culi e esplosioni mi stanno sul culo. E invece.

E invece sono alla dieci e le mie difese psichiche sono collassate manco fossi un tredicenne. Sto frignando come una ragazzina.

Questo anime ha risvegliato in me una serie di ricordi che si erano cementati nella mia psiche infantile. Un miscuglio di elementi dall'impatto terrificante. E niente, si ricollega perfettamente ai post che dovrei pubblicare in settimana, quindi tra una cosa e l'altra parlerò anche di questo.

Diciamo che forse avrei dovuto vederlo prima. E spero di finirlo in fretta, anche se so che mi mancherà...

Quindi a piu' tardi, in attesa del post che sfonderà i cieli.






domenica 17 febbraio 2013

Paesaggi di Londra - Westminster e dintorni.



La stazione di Westminster è un affollato crocevia di turisti di ogni razza e religione, che straripano dagli stretti marciapiedi ai lati della stazione, parallela all'imponente complesso sormontato dal Big Ben.



mercoledì 13 febbraio 2013

Acquisti Fumettari di Gennaio 2013


E' stato un mese fruttuoso, quello di Gennaio, in campo di fumetti. Si sono riusciti a sentire i cassettoni della mia credenza scricchiolare sotto il peso della poderosa massa di carta ed inchiostro che avevano appena ingerito. Serie vecchie e serie nuove, e anche qualche poderosa sorpresa.

martedì 12 febbraio 2013

20.000 e sto



Prima o poi smetterò di fare questi post di ringraziamento in cui non riesco a mettere un briciolo di fantasia nemmeno per il titolo e quindi riciclo quello di Luglio.

Ma un traguardo è un traguardo è un traguardo, e quindi lasciatemelo ripetere  ancora una volta:

Grazie.

Grazie!

Grazie!!!

Graziella e grazie al cazzo. La ripresa buona di Gennaio ha fatto il suo corso e spero che nel corso del 2013 le cose vadano a migliore.

La rubrica dell'Abbecedario Mitologico, che ha riscosso un grande successo e di questo sono estremamente felice, uscirà in settimana. Sarebbe dovuta uscire questo lunedì ma sono una capra con gli appuntamenti. In ogni caso l'appuntamento è una volta ogni tre settimane, ogni lunedì (forse)

Un saluto e vi ringrazio ancora tutti di nuovo in modo poco consono. Buona Apocalisse a Tutti!

Dimissioni non ordinarie

Io lo avevo un po' predetto, che sarebbe stato un lunedì singolare. Sia in vista di numerosi ed onerosi appuntamenti della mattina seguente, sia per via della neve papposa che ha RIniziato a buttare sulla città e quando nevica a Londra soncazzi sia per una curiosa coincidenza di date.

Lo avevo predetto e tale proposito si è avverato. Proprio a dire: le vie del Signore sono infinite. Per rimanere in tema.

Ora, no sarò certo io a dovervi ricordare cosa è accaduto e perchè se ne parli così tanto. Diciamo che è materia che coinvolge la brusca interruzione di un incarico di lavoro che normalmente richiede un dose di tempo e lavoro maggiore n modo indefinito.

sabato 9 febbraio 2013

Ecco cosa mi ero scordato! (2MMN + Sti disegni dove li metto?)

Nel post precedente non so perchè mi sono scervellato un sacco su un ultimo argomento di cui avevo intenzione di trattare, ma non sono riuscito a ricordarmi di cosa si trattasse. Il vuoto più totale.

E mannaggia a me, era semplicissima!


Si trattava di Due Minuti a Mezzanotte: Nativity, la seconda stagione della round robin di Alex Girola a sfondo supereroistico a cui ho partecipato con gioia l'anno scorso, e che ripartirà nel giro di poche settimane. Sono felice di aver fatto parte e di poter continuare a far parte di questo bel progetto web, che ha dato il via anche a una serie di fruttuosi spin-off scritti da tanti autori differenti (e il mo dov'è? Eh, magari lo sapessi. Speriamo che la primavera porti consiglio).
Quanto casino potrà succedere in Grecia ora che è dominata in toto da una corporazione capace di creare metaumani? Solo il tempo e ventotto validi autori sapranno dircelo.

---


Qualcosa di costruttivo fatto tra ieri e oggi? Si, l'ho fatto.



Ho disegnato per ben dieci ore di seguito. Si, dieci. Da mezzogiorno alle dieci di sera senza staccare un attimo, inondando la scrivania di matite e pantoni. Non ho neanche mangiato come si deve, ma a fine giro ho compensato il tutto comprando una di quelle cassette da venti nuggets da McDonald, per devastare il corpo e sollazzare lo spirito.
Ho postato tutto su Deviantart, e anche su FB, ma la domanda è: è sufficiente?
Volevo aprire qualche altro sistema o piattaforma per poter esporre i miei lavori. Preferirei non usare questo blog che poi si ingrugna tutto e tra post scritti e disegni si formerebbe un gran macello.
Magari un altro mini-blog,  oppure una seconda piattaforma Tumblr... insomma è da vedere.

---

Nel mentre ho qualche post interessante da finire. Il punto, come al solito, è finirli.
Buona giornata.



giovedì 7 febbraio 2013

Il declino dell'Inverno (RIP HMV)


Il declino dell'Inverno è solitamente segnato dalla prima settimana del mese di Febbraio, dal passaggio dell'Imbolc, la festa della Strega delle Mele o di Giunone Sospita o di qualsiasi voglia divinità pagana legata allo sbrinamento delle aiuole.
 In America per capire che l'Inverno è finito si affidano alla Marmotta, con una famosa festa dedicata a questo gioellino della natura. Non mi è mai stato chiaro del tutto il processo, ma a quanto pare questi patrioti americo-canadesi sono andati in fissa con l'idea che a seconda di come la marmotta reagisce al tempo dopo essere uscita dal suo rifugio, ci saranno sei settimane in più o in meno di gelido inverno. Quindi se la marmotta appena uscita vedrà la sua ombra proiettata grazie ad un cielo terso e rigido, se ne andrà via scazzata, mentre se il clima è umido e nuvoloso alzerà il suo pollicione in senso di approvazione  per la gioia dei presenti, che attaccheranno una bella  braciolata di carne, mettendo su un bibitone di cioccolata calda e spaparanzandosi per tre giorni di seguito. E inviteranno anche la marmotta.
Pure un Italia abbiano una tradizione simile il 2 Febbraio, solo che non c'è la Marmotta. Si chiama Candelora, o meglio così la chiamiamo noi per abbreviare Presentazione di Gesù al Tempio e Purificazione di Maria Santissima Candelora. Un nome così lungo che mi è venuta la strana e ho chiuso la pagina di Wikipedia. Ciao.

lunedì 28 gennaio 2013

L'Artista della Settimana: Andrew Ross MacLean


Continuiamo la rubrica settimanale (nel senso che è in settimana. Poi tutte le settimane non so se c'è XD).
















L'ospite di questa puntata della rubrica è Andrew Ross MacLean, un disegnatore che ho scoperto da poco su Deviantart e che, per un qualche oscuro motivo, mi ha preso parecchio.

Sarà per via della cultura pop che trasuda da ogni suo sketch, del mix di stili molto personali, visivamente accattivanti e pesantemente influenzati da maestri come Mike Mignola, Duncan Fegredo Gabriel Ba e Fabio Moon e altri mostri sacri come Jack Kirby. Partito da semplice emulo, anni di esercizio hanno portato MacLean a sviluppare un proprio stile e un gusto personalissimo, particolarmente ricercato nella colorazione e nella resa grafica dei soggetti. Uno stile di certo non per tutti, ma di sicuro effetto.

giovedì 24 gennaio 2013

Cocaine

Questa è una nota di fantasia che prende spunto da fatti storicamente corretti. Chissenefrega se le cose non coincidono. Nomi, cosi, animali e città non corrispondono in alcuni modo a persone o cose realmente esistenti. E se pure corrispondono non li indovinerete mai e se li indovinate sono comunque cazzi vostri. Ciao.


La neve fa bene ai blog. Concede il potere sovrannaturale di scrivere. A me sta capitando adesso.

Capitano cose insolite, quando si ha del tempo e si riflette su quello passato. Ci si accorge di piccoli dettagli che prima sarebbero passati come insignificanti. Prendiamo Facebook, per esempio. Passata la maratona di commenti a cazzo a post risalenti al 2008, lo spam fautore di imperiose bestemmie e gli attimi di panico per le scomparse casuali della barra blu, ci si ritrova nel silenzio della propria camera a pensare:

Cavolo, tra una cosa e l'altra sono qui da quasi cinque anni (nonevvero).

Nome, cognome, password, profilo, home, link, commenti e mi piace sono state il metronomo impetuoso e costante di una una sostanziosa parte della mia vita, e sicuramente continueranno ad esserlo (Anche perché non mi vengono in mente molte cose capaci di poter terminare questo rapporto oramai simbiotico se non la possibilità di una disastrosa crisi energetica, la fine delle comunicazioni terrestri o la mia morte). Eppure la quantità d'acqua passata sotto il ponte di Zuckenberg ogni tanto mi perprime.

lunedì 21 gennaio 2013

Il Mirabolante Abbecedario Mitologico § "A come Aspidochelone"



Lo ammetto: l'articolo di Domenico sulle Driadi ed Amadriadi mi ha molto ispirato. Ripescare il mio amore per la mitologia e il folklore mi ha dato lo spunto, dunque di iniziare una rubrica mensile (o forse tri-settimanale, chi lo sa) sul mondo delle creature leggendarie.

Ecco il Mirabolante Abbecedario Mitologico, folle compilation di abomini e spiritelli provenienti dalle parti più disparate del mondo. Iniziamo quindi con la lettera A, e a seguire dovrebbe rimanere la regola di almeno una decina/dozzina di creature per ogni scheda dell'Abbecedario.

sabato 19 gennaio 2013

DAYS: the Crossmovie

Ci tenevo a fare questa segnalazione anche sul blog, dopo aver tartassato il tartassabile su Facebook, perchè  in ogni caso lo ritengo un utile strumento di comunicazione.



Il prodotto che volevo segnalare è Days: the Crossmovie, ambiziosa ed originalissima produzione web creata da Flavio Parenti e dagli altri ragazzi del canale Youtube ByMySide, che si erano già affermati nel web con l'omonima webserie di loro creazione (su cui ritornerò più avanti. Anticipo solo che è ottima).

giovedì 17 gennaio 2013

Questo non è il solito stupido post sui Pokémon

Io ho una percezione della realtà piuttosto singolare. Non mi accorgo minimamente di quando un elicottero si sfracella ad un chilometro da casa mia. Pensate come sto messo bene.



---

Il mio vecchio orologio si è rotto. Si è spezzato il cinturino durante la notte. Ora lo tengo appoggiato sul comodino, con il cristallo in bella vista, e cerco di usarlo perlomeno come sveglia. Senza ottimi risultati.
I miei me ne hanno inviato un nuovo. Un Timex, liscio e metallico. Con le lancette come i bei tempi andati. Solo che adesso mi viene l'ansia, perchè appena mi fermo, e faccio cessare il rumore attorno a me, si incomincia ad avvertire il suono delle lancette. Secco, inesorabile. Sembra quasi scandire gli attimi della tua vita. Ansia.

venerdì 11 gennaio 2013

Ucronie Videoludiche


Penso che la maggior parte di voi saprà già di cosa si va a trattare quando si parla di ucronia o storia alternativa. Come dice il termine, un ucronia è un genere narrativo legato principalmente alla fantascienza e alla fantapolitica, dove gli avvenimenti vanno a modificare o a stravolgere totalmente quella che la storia, la realtà dei fatti che ci è stata tramandata nei libri di scuola. Nazisti che dominano l'America, il Giappone che si fonde con la Repubblica di Venezia, alieni nel vecchio west etc etc...

L'argomento ucronico, volente e nolente, è entrato a far parte anche del mondo dei videogiochi, che più di tutti necessità di svilupparsi su piani di realtà "diversi" e sempre più intriganti.



Ambientare un gioco all'interno di un contesto ucronico può rivelarsi una scelta vantaggiosa, perche' consente di lavorare su una base precostituita (o quasi) e stravolgerla a piacimento.
Ecco alcuni esempi di ucronia all'interno del mondo videoludico passato, presente e futuro.

mercoledì 9 gennaio 2013

L'Artista della Settimana: Evan "DOC" Shaner


Visto che è periodo di intensa (non per questo facile) attività creativa, sto dedicando una grande attenzione alla ricerca di nuovi tipi di stili di disegno o di fant-art da cui trarre ispirazione o da aggiungere alla mia collezione. Proprio per questo mi sono sentito particolarmente ispirato nella stesura di questo post, dedicato ad un artista che mi ha colpito particolarmente nella giornata di oggi.




L'Artista in questione è Evan Shaner, in arte Doc Shaner, giovane artista di talento freelance, vera macchina sempre in moto, autore di sketch, fan-art e commissioni di incredibile e con un amore incredibile verso il mondo del fumetto d'avventura: gli eroi dei comics a quattro colori come la meravigliosa famiglia di Capitan Marvel, Superman, Batman, i personaggi della Archie Comics, i classici del pulp come Shadow e Spider. Si passa poi ad altri come Tintin, le Tartarughe Ninja, i film di James Bond e molto altro.

giovedì 3 gennaio 2013

Anno del Serpente, Era dell'Aquario e Date Palindrome O Quasi.

Il primo post dell'anno è sotto una data palindroma. O qualcosa del genere. 3/1/13. Secondo me si.

Art by Nankano

Anno nuova, vita vecchia. Perchè la vita è quella di sempre, non prendiamoci in giro. I buoni propositi sono sempre cosa buona e giusta, ma sono invecchiato abbastanza per poter dire che lascerò più della metà di loro per strada, entro i prossimi mesi.
O forse no. Magari il mio è solo un atteggiamento potenzialmente negativo.


Sono riuscito a ricordarmi che questo è l'Anno del Serpente, secondo il Calendario Cinese, da solo. Solo grazie alle mie nozioni di base. Lo studio della mitologia orientale mi è stato alla fine molto utile.
Un Anno collegato ad un animale di terra e di acqua, piuttosto che ad uno di fuoco e d'aria. Un segno oscuro contrapposto ad uno luminoso, un vertiginoso cambio di tendenza. E potrebbe essere anche una cosa buona, visto l'anno passato che si è lasciato dietro si tanti cambiamenti, ma anche molte delusioni e tanta distruzione. Interiore ed esteriore. Magari è solo la crescita.

Auguro al blog di crescere e di prosperare anche nell'anno che verrà, dopo che il 2012 gli ha dato la giusta linfa vitale e la spinta per anche solo assomigliare ad una piattaforma d'informazione seria. Ci sono stati diverse fasi, ma tutte hanno segnato un percorso di crescita e di miglioramento. Ho fatto tante nuove scoperte e nuove amicizie grazie a Buon Apocalisse a Tutti e sono grato a chiunque sia passato di qui anche solo per caso. Ci tengo a ringraziare nel mentre Angelo, Giorgio, Marianna, CervelloBacato, Domenico, Pino, Marco, il Moro e anche tutti i miei amici che mi seguono assiduamente e non.

E godiamoci tutti l'inizio di questa nuova era dell'Aquario, che veramente non ho proprio idea di che cosa possa portare di nuovo o di sconvolgente, visto che potrebbe essere cominciata trent'anni fa  tra cento anni. Ma visto che siamo scampati alla fine del mondo un pò ce lo meritiamo di sperare in un cambiamento. E di divertimento.
Anche perchè altrimenti una volta superata un Apocalisse, l'unica cosa che rimane da fare è aspettarne un altra.